22.7 C
Pordenone
martedì 22 Giugno 2021

Tutela Ambiente Montano

Il Club Alpino Italiano considera essenziale la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente montano. È infatti sentita la necessità di svolgere le attività alpinistiche e definire le infrastrutture che sono a servizio di tali attività, in ambienti che conservino le caratteristiche necessarie alle attività, senza comprometterle, in sintonia con lo spirito di sviluppo sostenibile. D’altra parte, c’è anche il bisogno di qualificazione culturale dell’ambiente montano, come luogo del pensiero dell’alpinista, che lo vive come personale interpretazione in relazione alle altre componenti ambientali (rocce, suolo, aria, acqua, animali, piante, etc.).

Nella storia del Sodalizio si sono presentati e convivono molteplici modi di interpretare queste ed altre sensibilità. Il CAI ha, indubbiamente, contribuito in maniera determinante alla crescita di una cultura dell’ambiente, non solo tra i Soci, ma anche a livello nazionale e internazionale con dei documenti importanti (Charta di Verona, Bidecalogo, Tavole di Courmayeur, etc.). Inoltre, il riconoscimento del CAI come associazione ambientalista ai sensi della Legge n.349/’86 (tra l’altro, istitutiva del Ministero dell’Ambiente in Italia), ha fornito lo strumento per i Soci delle Sezioni – attraverso le istituzioni in seno al CAI stesso – di svolgere un ruolo prezioso per tutelare gli interessi sia in qualità di alpinisti, sia di cittadini dei paesi di montagna e per la Società in generale.

Tutela dell’Ambiente Montano e la Sezione del CAI di Pordenone
Il gruppo di Tutela Ambiente Montano della Sezione del CAI Pordenone collabora con il Consiglio Direttivo della Sezione, con la propria Commissione Interregionale TAM, con la Delegazione Regionale e con le altre associazioni ambientaliste riconosciute a livello nazionale e presenti in ambito locale e opera per la sensibilizzazione dei Soci e non, nei confronti dell’ambiente montano e per la sua tutela, agendo su due piani ovvero quello di:

  • educazione ambientale, per la conoscenza delle varie componenti di un ambiente, attraverso la valorizzazione di aspetti collegati alle altre attività della Sezione o con proposte su temi particolari (itinerari sulla pedemontana);
  • tutela ambientale sul territorio, intesa come interazione con il territorio e con le istituzioni delegate ad amministrarlo: alcuni Soci della Sezione sono attivamente impegnati in organismi che amministrano particolari ambienti (Parco delle Dolomiti Friulane) o enti promotori di idee all’avanguardia rispetto alla gestione integrata dell’ambiente (Alleanza dei Comuni nelle Alpi, in seno alla Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, CIPRA).

Informazioni
Particolari attività saranno segnalate, oltreché utilizzando gli strumenti tradizionali della Sezione (bacheca, “Il Notiziario, newsletter, etc.), anche sul sito.
Per informazioni rivolgersi alla Segreteria della Sezione.

Link:
http://www.cai-tam.it/tam-veneto-fvg
http://www.parks.it/parco.dolomiti.friulane/index.html
http://www.cipra.org/